lunedì 19 settembre 2011

Qualcosa di vecchio

Una vecchia casa, di una vecchia zia che non c’è più. Sono andata a caccia di uncinetti, ho trovato meraviglie. [Per la cronaca: sì, ho trovato anche qualche uncinetto e molti ferri da maglia] Sotto la polvere e le ragnatele riposano vecchi e strani oggetti, libri vecchi ben più di un secolo, attestati di merito della prima guerra mondiale, utensili da lavoro e tanto altro.

Godetevi queste immagini, so che qualcuno mi invidierà. E non poco.

vintage1vintage2vintage3vintage4vintage5

15 commenti:

  1. Eccomi!!! DaniVerdeBile presente ed in prima fila!!!!
    :)

    RispondiElimina
  2. Che emozione...è da quando ero piccola che rovisto tra le vecchie cose di mia nonna e non mi stanco mai di scoprire cose "nuove" ora che il mio nonnino non c'è più cerco i suoi vecchi attrezzi ma molti sono stati buttati. ricordo perfettamente le sue grosse mani nodose che trasformavano qualunque cosa in ciò che voleva e...sapeva fare tutto...

    RispondiElimina
  3. Belle queste cose ritrovate ...

    RispondiElimina
  4. Sono letteralmente a bocca aperta...^.^

    RispondiElimina
  5. Anche io adoro trovare vecchi tesori :-D
    A presto D.

    RispondiElimina
  6. E' una fortuna trovare ancora queste cose... pensa che mia mamma mi ha raccontato che quando, da piccola, con la sua famiglia si è trasferita in un'altra casa, mio nonno ha fatto un pò di repulisti e ha buttato parecchie cose, tra cui un grammofono!!!! SACRILEGIO!!! ;)))
    E mio papà mi raccontava che, sempre all'epoca, quando anche loro si trasferirono dalla campagna alla città, mia nonna volle buttare via i vecchi tavoli e mobili in legno (perchè "facevano" povero), per comprarsi le novità del momento (anni '60): mobili in formica!!!
    Eh va beh... cosa vogliamo farci?!!! :)

    ciao ciao
    Chiara (ideekiare)
    ps: commento come anonimo perchè blogger oggi fa i capricci...

    RispondiElimina
  7. boh, alla fine son riuscita a "firmare", ma con blogger ogni tanto non ci capisco niente...

    RispondiElimina
  8. io io io ti invidio!
    farei carte false per fare uno di quei giuochi:)))

    RispondiElimina
  9. Oh bhè... senza parole! Fortunella!!!

    RispondiElimina
  10. Ecco, ecco, ecco! Vedi che ha un senso il fatto chi io non riesca a buttare neppure le parole crociate :-)? Bellissimi tesori!

    RispondiElimina
  11. io sono tra quelle che ti invidia!!!! bellissime foto, prezioso quello che hai fotografato!!!

    RispondiElimina
  12. che ricordi! quello che mi piace di più è come scrivevano una volta, avevano una scrittura particolare..curata nel dettaglio..e quelle pagine ingiallite...wow

    RispondiElimina
  13. Direi che l'invidia è davvero tanta (sempre in senso positivo ovviamente)... a volte le vecchie case e le soffitte regalano cose molto belle e piene di ricordi!!!!

    Benedetta

    RispondiElimina

lunga è la foglia, stretta è la via...
dite la vostra, che ho detto la mia!